Val al contenuto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto

Galleria Video

Parco Nazionale del Gargano

Sistema Aree Protette - Parco Nazionale del Gargano
  Sistema Aree Protette - Parco Nazionale del Gargano  
Nato nel 1991, il Parco Nazionale del Gargano copre una superficie di più di 118.000 ettari in Puglia: al suo interno accoglie numerose riserve naturali integrali e più di 20 comuni, con una popolazione complessiva di circa 300 mila abitanti.

Il Gargano è un un ponte fra le montagne e il mare, ricco di bandiere blu: sulla costa ancora oggi si pesca con il trabucco, e spiagge di finissima sabbia si alternano a promontori e faraglioni delle forme suggestive, modellate dal vento e dalle onde.

Lo scarno paesaggio rupestre dell'interno è avvolto da un religioso silenzio: fra i pascoli si levano gioielli dell'architettura romanica come le chiese di Santa Maria di Siponto e San Leonardo, dove facevano tappa i crociati diretti agli imbarchi per la Terra Santa.

La flora conta più di 2000 specie di piante, molte esclusive e rarissime, come la campanula del gargano e le orchidee selvatiche. Il cuore del parco conserva un lembo di foresta primigenia, la foresta umbra: quasi 15 mila ettari di faggi querce aceri e carpini monumentali. Qui si muovono i caprioli meridionali di una popolazione esigua ma preziosa, perché conserva il DNA degli originari caprioli italici.

Il Lago di Lesina e la Palude di Frattarolo sono zone umide di importanza internazionale per la sosta degli uccelli migratori: sono il regno del cavaliere d'italia che si ferma a nidificare.
Scarica l'audio

Aree Naturali

Torna al Parco Nazionale

logo modus logo poligrafico logo mef