Val al contenuto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto

Galleria Video

Area marina protetta Secche di Tor Paterno

Sistema Aree Protette - Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno
  Sistema Aree Protette - Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno  
L'Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno è la sola zona marina protetta che non include territori emersi: si trova a circa sette miglia al largo della costa di Ostia, in corrispondenza della tenuta presidenziale di Castelporziano, ed è segnalata da boe gialle luminose.

Le secche sono una vera e propria collina subacquea che si leva per 50 metri dal fondale della zona, spingendosi fino al 19 metri sotto la superficie del mare. Colonizzate da imponenti formazioni di gorgonie di altri organismi sessili, le secche si estendono da nord-est a sud-ovest per circa due chilometri di lunghezza e 500 metri di larghezza, costituendo una vera e propria montagna su un fondale marino altrimenti privo di particolari emergenze.

Un vero e proprio canyon che raggiunge i 60 metri di profondità divide la secca di Tor Paterno dalla più piccola secca della Secchitella: nei suoi recessi più bui e inaccessibili non è raro imbattersi in grandi cernie e in colorate formazioni di gorgonie e madrepore.

Più avanti, dove il fondale scende più rapidamente, possono trovarsi gli sciarrani, le donzelle pavonine e quelle di re, specie territoriali e dalla vivace livrea, particolarmente colorata nei maschi che sono sempre in movimento. Non è raro incontrare i saraghi nelle fenditure fra le rocce e perfino magnifiche tartarughe marine; tordi d'alga, pesci ago e cavallucci marini compaiono nei tratti a posidonia, dove fa la sua regolare apparizione la seppia.

Per la profondità del fondale e per l'assenza di punti di appoggio a terra, la visita della riserva è ovviamente consigliata agli esperti di subacquea, ma anche per chi non si immerge esiste la possibilità di fare incontri con i delfini della specie tursiope e stenella, che incrociano in branchi in queste acque pescose.

A terra, la lunga spiaggia di Castelfusano e di Castelporziano offre lo spettacolo dell'ecosistema dunale, ricco di fioriture, abitato dai fratini che depongono le uova sulla sabbia nuda.
Scarica l'audio

Aree Naturali

Torna al Parco Nazionale

logo modus logo poligrafico logo mef