Vivi le Aree Naturali

Immagine Area Naturale Protetta

Parco nazionale del Gran Paradiso

Il Parco nazionale Gran Paradiso protegge dal 1922 il territorio di 70.000 ettari che “abbraccia” il massiccio del Gran Paradiso, a cavallo tra Piemonte e Valle d'Aosta, tutelandone il rilevante valore naturalistico e ambientale

Vai alla scheda completa

Scopri la Biodiversità - CHM

Immagine Biodiversità

POIANA

NOME SCIENTIFICO: Buteo buteo

Vai alla scheda completa

Conosci e difendi il mare

Immagine Tutela del mare, Monitoraggio, Antinquinamento

Tutela del mare, Monitoraggio, Antinquinamento

Un panorama sulla situazione del territorio marino e costiero italiano, con una vasta raccolta, unica a livello europeo, dei dati ambientali marini (Si.Di.Mar.) ed importanti notizie in merito alle azioni messe in campo per la prevenzione e la lotta agli inquinamenti marini, grazie ad una struttura di navi a tal fine specializzate, dislocate nei punti critici della nostra penisola.

Vai alla scheda completa

Aree Marine Protette – Gli stanziamenti del 2014.
 
Nel 2014 il risultato dell'elaborazione dei dati inseriti dagli Enti gestori delle aree marine protette nel software Sodecri che si basa sui criteri individuati lo scorso anno e suddivisi in tre ambiti: Tutela dell'Aree Marine Protette, effetti derivanti dall'impatto antropico ed efficienza gestionale, l'Area marina protetta di Torre Guaceto si è aggiudicata più dell'8% degli stanziamenti annuali del Ministero dell'Ambiente per la gestione delle Aree Marine Protette. Quest'anno, rispetto ai criteri di riparto applicati l'anno scorso dalla Direzione Generale per la Protezione della Natura e del Mare, su richiesta degli Enti gestori delle AAMMPP è stato introdotto un nuovo parametro denominato "habitat prioritario", con il quale viene indicata la superficie dei SIC (siti di interesse comunitario) riferita ai seguenti habitat prioritari marini presenti nell'area marina protetta: "praterie di posidonia" (Posidonion oceanicae) e "lagune costiere" (Banca dati Natura 2000). L'importo complessivo assegnato per il 2014 alle Aree Marine Protette è pari ad euro 3.792.906,00. Dall'analisi dei dati forniti dalle stesse aree marine sono derivate le percentuali che hanno permesso di determinare le somme da ripartire. Oltre a Torre Guaceto, le risorse più consistenti sono state attribuite – in ordine decrescente - a Tavolara, Isole Egadi, Plemmirio e Porto Cesareo. Detti fondi concorrono alla realizzazione delle attività previste nei piani di gestione standardizzati ISEA (Interventi Standardizzati della gestione Efficace delle Aree Marine Protette) proposti da ogni Area Marina Protetta per la corrente annualità. Per maggiori informazioni: http://www.naturaitalia.it/home/amp/aree-marine-protette/it. Altresì, per la gestione annuale dei due Parchi archeologici sommersi di Baia nel golfo di Pozzuoli e di Gaiola nel golfo di Napoli, ai sensi di quanto previsto dalla legge istitutiva, è stato trasferito l'importo di euro 109.829,00, a valere sul capitolo 1648 Pg.1 dedicato loro nella tab.9 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio – Direzione Protezione della Natura e del Mare.

Tutti gli In primo piano