Val al contenuto
foto
foto
foto
foto
foto
foto
foto

Specie aliene invasive: in vigore dal 1° gennaio 2015 il nuovo regolamento UE

04/01/2015
foto News 178

Il 29 settembre 2014 il Consiglio Europeo ha adottato il Regolamento relativo alla prevenzione e alla gestione dell'introduzione e della diffusione di specie aliene invasive sul territorio dell’Unione.

Il regolamento - pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 317 del 4.11.2014 - stabilisce norme per prevenire, ridurre e mitigare gli impatti negativi legati all’introduzione e alla diffusione intenzionale o involontaria di specie esotiche invasive: piante, animali, funghi e microrganismi che sono stati trasportati attraverso le barriere ecologiche come catene montuose o oceani, e sono diventati stabili in una zona fuori del loro areale naturale. Circa un quarto di queste specie è presente in Europa intenzionalmente, ma la maggior parte arriva per caso. Delle 12.000 specie aliene presenti nell’ambiente europeo, circa il 10-15% si diffondono rapidamente e diventano specie aliene invasive, causando danni significativi per la biodiversità, la salute umana o l’economia. Si stima infatti, che la loro presenza determini un costo di 12 miliardi di euro/anno in spese sanitarie e di polizia sanitaria, perdite di resa delle colture, perdite di stock ittici, danni alle infrastrutture, danni alla navigabilità dei fiumi e danni alle specie protette.

Il  regolamento è entrato in vigore il 1° gennaio 2015 e dota l’Europa di un sistema efficace per impedirne l’introduzione e la diffusione. Il sistema sarà basato su un elenco di specie di interesse dell’Unione, da elaborare con i Paesi membri sulla base di valutazioni del rischio complete e solide prove scientifiche. La lista si concentrerà sulle specie che causano i danni più gravi. 

PER APPROFONDIRE

Tag : specie aliene invasive, regolamento UE,
Vai all'archivio
logo modus logo poligrafico logo mef